gpiras_bio

 

LA BIOGRAFIA NON E’ IMPORTANTE

 

Vivo a Torino, città nella quale sono nata, con cui ho un rapporto di odio e amore da sempre.

Amo la letteratura, il teatro e il cinema, materie che ho studiato durante il mio percorso universitario al Dams.

In quegli anni abitavo in una piccola cittadina di mare che mi ha insegnato a relazionarmi e a conversare con la luce.

Dopo un primo approccio amatoriale alla fotografia mi iscrivo allo IED, luogo in cui imparo più che la tecnica, la chimica e le magie che avvengono nella camera oscura.

Per i successivi tre anni lavoro a fianco di un giovane fotografo di moda, tra Torino, Milano e Londra. Scopro come gestire uno studio, clienti, campagne di profumi ed editoriali, compresa un’esperienza per Vogue Italia.

Una gavetta in bilico tra l’eccitazione e la frustrazione, che mi ha insegnato quanto nel mondo dell’effimero e del superficiale siano fondamentali la sostanza, una grandissima dedizione e tanta, a volte troppa pazienza.

La fotografia per me non può che avere radici nel teatro, raccontare storie di vissuti profondi, che mi abitano e mi definiscono, in un continuo viaggio tra l’interiore e l’esteriore.

I miei soggetti, in prevalenza donne, si svelano attraverso il corpo, la memoria e le fragilità, dando a me la possibilità di creare un diario personale e visivo in continua evoluzione.

 

                                                       ________________________

THE BIOGRAPHY ISN’T IMPORTANT

 

I have always loved and hated my city, Turin, where I was born, raised and where I live.

I studied at the Dams ( Art, Music and Show Business-related Disciplines ) where I focused my interest on literature, theatre and cinema.

In those years I was living in a little village by the sea that it thaught me how use the light.

I have studied photography at the Ied ( European Institute of Design ), a place where I discovered the magic things that happen in the dark room.

I have worked for 3 years with a young photographer between Turin, Milan and London. I have learned what to do in a studio, how to create a merchandising campaign and fashion editorials ( I have also had an experience with “Vogue Italia” ).

Exciting and frustrating tasks that thaught me the importance of desire, devocion and temper ( a lot of temper ).

My photography has roots in the theatre, it is a storytelling, a journey between my internal and external world. My subject, mostly female, tell about themselves their bodies, memories and fragilities creating a visual diary in continuos evolution.

 

________________________

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...